More Website Templates @ TemplateMonster.com. November19, 2012!
  • Macel'aveteilcd . 2013

  • LA SAUDADE DO GURU

    Io ero un guru, vedevo chiaru
    dentro u futuru, come un siluru.
    Ero un gran guru e sensa urari,
    io mica eru un uperari.
    Mi alsavu tardi, ah che bei tempi
    Che gioia quando
    apparivo al mondo
    versu le quattru del pumeriggi
    col miu bagaggiu de afurismi, tipo:
    La competenza non è una sciensa
    uno più uno per me fa tre,
    pensa glubali resta lucali,
    la crisi e un'opportunidagi,
    quando l'amore viene
    il campanello suonerà.
    Se non capisci non mi stupisci,
    io parlo oscuru perchè son guru!
    Io ero un guru dal cuore puru,
    guardavo avangi coi tuoi palangi.
    Da guru veru vestivo in neru,
    giacca superba con le Superga
    Non c'era tempu di fare shampu,
    la chioma al ventu e il capello untu
    Che guru eru, quand'ero un guru,
    vedevu chiaru dentro u futuru
    Poi un giorno trista un imprevista
    alla sprovvista do una risposta
    a una domangi sulla finangi:
    "Lehman?" "Sicuru!". Lo dice il guru...
    "Ma vaffanguru!", partì quel coru
    e proprio sensa riconuscensa.
    Che guru eru, quand'eru un guru,
    Ora me scusio, scendo a Cordusio
    Che ormai è sera, prendo il Rho-Fiera,
    io canzoncina, voi monetina.
    Poichè son guru, lascio un pensieru,
    mi spiace assai, non c'ho la slide
    Se nasci guru, fai sempre il duru,
    vedi il futuru come un siluru,
    e quindi è chiaru e chiaru è
    dove il futuro prenderà anche te!
    Afurisma Final: O futuro ti sta davanti
    ma qualche volta ti surprende dietro...

  • CIUSY

    Mia mamma dice che si e stufata di cucinarmi la peperonata,
    trovarmi a letto all'una passata, pagar la retta all'università:
    sto fuori corso da sedici anni, lei è un po' stanca di lavarmi i panni
    ma si vergogna di dirlo ai nonni che a quarant'anni sto ancora qua!
    E un giorno arriva questo ministro a riformare la previdenza
    a suggerire che forse è il caso di fare un minimo di esperienza
    perchè lavoro non se ne trova e la fortuna c'ha gli occhi chiusi, ma...
    ... chiusi chiusi o choosy choosy, chiusi chiusi o ciusy ciusy ciusy!
    Invece io, laureato giusto, ho fatto un master, ci ho preso gusto
    e nonostante abbia chiuso presto di lavorare ancor non mi va.
    Dicono poi che son supponente, voglio un contratto da dirigente,
    di competenze ne ho mica tante, puntare in alto male non fa!
    Ma poi arriva questo ministro, questo ministro fin da Torino
    a segnalarci che in questi anni dev'esserci stato un po' di casino
    perchè lavoro ce n'è pochino e la fortuna c'ha gli occhi
    chiusi, ma... ... chiusi chiusi o choosy choosy, chiusi chiusi o ciusy ciusy ciusy
    Dopo l'esame da giornalista collaboravo ad una rivista
    e mi pagavan con una busta, quando la aprivo trovavo il tè.
    Ora scrivo di più così penso meno, faccio uno stage in un quotidiano
    Il capo ha detto: "Ti assumeremo se il debito pubblico calerà".
    E così spunta questo ministro, santa patrona degli esodati
    ad avvertirci che, se va bene, potremo fare i disoccupati
    perchè lavoro non ce n'è più e la fortuna c'ha gli occhi chiusi, ma...
    chiusi chiusi o choosy choosy, chiusi chiusi o ciusy ciusy ciusy!

  • IL PIANTO DEL CONTABILE

    Il cuore ha una sua posta,
    io so quanto mi costa
    se tu non sei con me...
    ...Lo vede ormai anche un presbite
    che sei un immenso cespite
    nella mia parte A.
    Di te mi restan questi versi
    qui tra gli oneri diversi,
    qui vicino al cuor
    Domande senza più risposte,
    come un utile ante imposte
    E' vasto il mio dolor!
    Ah, son qui col mio Frizzera
    e quando si fa sera
    lo sfoglio vanamente,
    mi cerco un'esimente,
    una agevolazione
    contro la commozione
    per questo mio impossibile
    amore indeducibile!
    E tengo qui tra i dendi
    i pochi dividendi
    del nostro grande amor...
    ... ma se faccio un bilancio
    sento che non è finita:
    sei un'imposta differita!
    Ahi, senti come guaisco
    aspetto il Telefisco,
    come fosse un messia
    aspetto l'Agenzia
    che mi dia una speranza
    la luce di un'istanza
    per questo mio impossibile
    amore indeducibile!
    Bello e indeducibile!

  • ASOCIAL NETWORK (FEISBUK)

    Su feisbuk mi domandano amiciziaun vescovo anglicano nato in Svezia,
    la fabbrica ungherese di un tabascoe un cane da pastore bergamasco.
    Peraltro son già amico di un consorzio che fabbrica prosciutti a Monte Porzio
    e di un agriturismo nel bresciano che vuole convertirmi a mangiar piano.
    Un'agenzia di viaggi di Livornomi offre un'amicizia vado-e-torno
    e poi la casalinga di Voghera mi tagga e mi messaggia verso sera
    Son collegato ma mi sento braccato,
    mi insegue il progresso anche se vado al cesso (Loading)
    Persino a Bombay sanno dei casi miei,
    persino il computer, appena lo accendo, chiede: "A che stai pensando?"
    Una mia fidanzata di Maiorca che io credevo avere seminato
    per colpa del motore di ricerca mi ha visto e mi ha anche ricattato.
    Un mio compagno delle elementaria cui rubavo sempre la focaccia
    mi dice che se non mi metto in pari mi aspetta sotto e mi spacca la faccia!
    E poi mi ha ritrovato il primo amore, quella che mi riempiva di sei corna,
    adesso che assomiglia ad un trattore mi scrive "Caro amore mio, ritorna!"
    Sono connesso ma mi sento depresso
    questa ha messo una foto di quand'ero più grasso (Loading)
    Dal mio passato tutto il peggio è tornato
    Persino il computer, appena lo accendo (Loading), chiede: "A che stai pensando?"
    A ciò si aggiunga il colmo della rogna che stavo in chat con una di Bologna
    mia moglie è entrata piano, se n'è accorta e mi ha sbattuto fuori dalla porta.
    Lo raccontavo in rete il giorno avanti, dal posto di lavoro, come tanti,
    l'ufficio personale mi ha beccato e anche dal lavoro mi han cacciato.
    Sono connesso...

  • IL SERPENTE CORALLO

    Lungo la via per Mazzara del Vallo
    ho incontrato un serpente corallo
    che strisciava sulla battigia
    trascinandosi una valigia.
    A un paio di metri, poco distante
    seguiva un crotalo tintinnante
    e più in là a fare da ronda
    un terzo serpente, tipo anaconda
    Ma quanto sei bello, serpente corallo,
    tutto colorato di rosso e di giallo,
    ma quanto sei bello, serpente corallo,
    tutto colorato di rosso e di giallo!
    Lui mi sorride e mi mostra i dentini
    e con i suoi occhietti appuntiti e piccini
    mi guarda proprio diritto in faccia
    quindi mi illudo che un poco gli piaccia
    e così arrischio una confidenza:
    "Corallo perdono, porta pazienza,
    cosa ci tieni in quella valigia
    che ti trascini sulla battigia?"
    Ma quanto sei bello....
    "E' ancora vuota, per dirla davvero",
    risponde il corallo con fare sincero
    poi sollevandosi sul suo codino
    mi dà un gran mozzico sopra la mano!
    "E' ancora vuota, ma lo sai perchÈ?
    Perchè ad entrarci sarai proprio te!"
    Ma quanto sei str... , serpente corallo,
    tutto colorato di rosso e di giallo,
    Ma quanto sei str..., serpente corallo,
    tutto colorato di rosso e di giallo!
    La morale della mia vicenda è:
    fidati pure dei tipo anaconda,
    anche i crotali che fan baraonda
    non sono poi una cosa tremenda;
    ma non fidarti mai, proprio mai
    dei coralli che portano guai!
    Ma quanto sei str...

Ascolta



.....

Testi e musiche: Stefano Elli, Marco lo Conte e Mauro Meazza
Prodotto da: Filippo Bentivoglio
Arrangiamenti: Filippo Bentivoglio
Voci: Mauro Meazza con Stefano Elli, Marco lo Conte, Filippo Bentivoglio, Mattia Bertani
Batteria e percussioni: Mattia Bertani
Basso: Filippo Bentivoglio, Marco lo Conte
Chitarre: Filippo Bentivoglio, Stefano Elli
Pianoforte: Filippo Bentivoglio
Tastiere: Filippo Bentivoglio
Programmazione: Filippo Bentivoglio
Registrato e mixato da: Filippo Bentivoglio presso Filodistudio, Milano (www.filodistudio.it) con apple MAC 12 core dual Logic pro
Mastering: Luca Vittori presso Villaggio dei Pioppi,Torre d’Isola (Pavia )
Progetto grafico di: Adriano Attus
Fotografie di: Federica Cavalletti
Con le incursioni vocali di: Marta Cagnola (Taggata!), Mario Nutarelli (L'impresario) e Luca Salvioli (Giulio)

Grazie a Laura Bassi (presidente del Fan Club ufficiale), Patrizia Bizzarro (vicepresidente), Marcella Verini (comunicatrice ufficiale). E grazie a mogli, fidanzate, amiche e amici per averci su/so-pportato.