• Stefano Elli

    Vaticanista vicario del Sole 24 Ore, si occupa anche di finanza criminale e riciclaggio di denaro. Gira sempre con la settimana enigmistica in tasca così può fare finta di aver tempo da perdere. Invece lui origlia sui tram e sulle panchine del tribunale, prende appunti sul bartezzaghi e poi li scrive sul giornale.
    Veste azzimato ma non sa cosa vuol dire. Ecco appunto. Inizia a scrivere canzoni perché ha avuto un trauma da grande.
    Impara a suonare da solo la chitarra il piano e la cornamusa scozzese tuttautotitatta.
    Ama: la storia, prendere il sole con su i guanti, camminare di notte senza cane. Cucina solo polpettone ma non mette la foto su Facebook perché viene mosso. Detesta l'ombrello. Interista.
    Motto: Più Pelù per tutti

  • Marco lo Conte

    Ordinario alla cattedra di Sex Symbol all'università di Carinzia dove insegna al corso intitolato "Tecniche di seduzione vocali che consonanti è più difficile". Ci tiene al "lo" minuscolo perché discendente dei Dogi Dandolo. Nasce giornalista e si impone come commentatore del risparmio di Radio24. Infatti, di secondo lavoro, fa la voce sugli aerei. Gli fanno dire le istruzioni delle emergenze perché ha la voce calda e pastosa e le donne non gridano.
    Settimana entrante ha un colloquio a Italo. Gira sempre con un pettine acceso perché ha paura del vento.
    Scrive su Urania di fantascienza, cioè di previdenza integrativa. Ottimo chitarrista, si dedica al basso a tempo pieno da quando Nanni Svampa gli disse: Tre chitarre? Hinn tropp.
    Per lui è stata una conversione sulla via di Porto Valtravaglia. Essendo esperto di arti marziali e di scintoismo, prende il sole senza su i guanti. Interista.
    Motto: Sesso e Carnera. Primo.

  • Mauro Meazza

    È il front man del gruppo. È talmente abituato a fare il front man che quando cantano gli altri, lui fa finta e muove la bocca. Quello che ha fatto più carriera al Sole 24 Ore: entra come redattore ordinario a Norme e tributi e, dopo 16 anni, ne esce con il grado di commodoro. Impareggiabile titolista e scovatore di refusi in tutti gli alfabeti inclusi il fenicio, l'etrusco e il sumero.
    Come hobby fa le dichiarazioni dei redditi a tutto il condominio. Cammina sul palco come se fosse in tinello.
    Talmente astemio che si ubriaca col pan di spagna. Non dice le parolacce neanche se si chiude una mano nella portiera. Guida lui. Suda perché si agita come un frullatore. Interista
    Motto: È inutile piangere sul latte macchiato

  • Filippo Bentivoglio

    È diplomato in chitarra ed è il maestro / professionista / concertatore / arrangiatore del gruppo. Direttore del coro Shekinah (120 elementi, linkare per credere: http://www.grupposhekinah.it), suona la chitarra anche con i piedi. Nel 1998 introduce e sviluppa la tecnica del barré con l'alluce. Si è assunto quattro compiti improbi. Il primo quello di convertire alla musica tre giornalisti economici. Il secondo è convincerli (tutti e tre, ma soprattutto Elli) a suonare le canzoni sempre nello stesso modo. Il terzo è convincerli (tutti e tre, ma soprattutto Elli) a suonare le canzoni sempre nello stesso modo. Il quarto è convincerli (tutti e tre, ma soprattutto Elli) a suonare le canzoni sempre nello stesso modo. Ha un solo cruccio: non essere ancora riuscito a convincerli (tutti e tre, ma soprattutto Elli) a suonare almeno una canzone sempre nello stesso modo. Milanista.
    Motto: Non solo nessuno è indispensabile ma sono tutti biodegradabili. Tutti e tre. Ma soprattutto Elli

  • Mattia Bertani

    È il più giovane del gruppo e come tale è il sex symbol vicario dei Ciappter Ileven, ma lui si schermisce fingendo un malore.
    È il batterista più eclettico della storia delle percussioni. Percussore ossessivo compulsivo percuote con il medesimo vigore tutto il percuotibile: rullanti tamburi panchine saracinesche sgabelli, bracchi di passaggio e stoviglie. Di recente gli è stato inibito l'accesso al reparto casalinghi della Rinascente. Una volta è stato visto ridere. Suona con il gruppo Ska-punk Skassapunka (linkare per credere: http://www.skassapunka.it). Ah, una cosa: è molto bravo.
    Motto. Percossi percossi fortissimamente percossi

Abbiamo suonato per

CIAPPTER ILEVEN SITE